Costo di un sito web

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Le difficoltà nell'avere un preventivo chiaro e che renda l'idea dell'effettivo costo di un sito web
Responsive design and web devices

Costo di un sito web , una giungla di prezzi

Costo di un sito web: perchè tante differenze di prezzi tra le varie agenzie?

Facciamo un po’ di chiarezza. Per comprendere il costo di un sito web devi considerare diversi fattori:

  • Costo del dominio;
  • Costo dell’ Host;
  • Tipologia del sito;
  • Costo di eventuali licenze;
  • Materiale fornito;
  • Obiettivi del sito web.

Dominio.

I domini hanno prezzi variabili che partono da circa 12 euro l’anno per quelli tradizionali fino a 400 euro l’anno per quelli speciali.

Inoltre, se quel particolare dominio che ci interessa è già stato acquistato si può procedere ad una vera e propria trattativa privata per il suo acquisto.

Il dominio identifica il sito web e può essere costituito dal nome dell’azienda oppure dalla tipologia di prodotti o servizi che l’azienda propone. Può assumere forme svariate ed essere composto come si preferisce. Nell’articolo come scegliere il dominio ti diamo delle diritte e delle informazioni su come fare questa scelta molto importante.

L’ Host e la sua importanza nel costo di un sito web.

Il termine hosting deriva dal verbo inglese to host che significa ospitare.

L’host rappresenta lo spazio fisico su cui risiederanno su cui risiederanno i file che compongono il nostro sito web. Di fatto l’Host è un computer con caratteristiche particolari devono risiedere su un computer, definito server, collegato alla rete mediante un accesso dedicato e acceso 24h su 24.

L’hosting è infatti un servizio che consiste nell’ospitare fisicamente su un server web tutti i file che costituiscono il nostro sito rendendolo in tal modo raggiungibile attraverso internet.

Un servizio di hosting si può acquistare da un Internet Service Provider scegliendo quello con le caratteristiche più indicate per il sito che vogliamo pubblicare.

Le tipologie di hosting oggi più diffuse sono:

Hosting condiviso (il meno caro): un server ospita più siti che dovranno condividerne le prestazioni. Ogni sito avrà un proprio nome di dominio ma dovranno coabitare nello stesso spazio. E’ la soluzione migliore per gran parte dei siti.

Hosting dedicato: viene dedicato un intero server ad un unico sito, tutte le prestazioni del server sono a servizio di un unico cliente. Generalmente si utilizza per siti di grande dimensione che necessitano molta quantità di spazio e di memoria.

Cloud hosting: nel cloud (nuvola) non si ha un singolo server ma un’intera rete di server, un’architettura in grado di continuare ad erogare i servizi richiesti anche se un server smette di funzionare e di rendere l’intero sistema più veloce suddividendo il carico di lavoro su più macchine.

La scelta di un buon host è spesso determinante nel successo o meno di un sito internet.

I prezzi sono variabili in funzione della qualità del servizio, dello spazio offerto a disposizione, della banda, dei servizi offerti etc. etc.

Tendenzialmente un host accettabile, per siti di poche pagine, ha un prezzo variabile dai 4 ai 10 euro + IVA al mese, mentre per i server dedicati, necessari per e-commerce di grosse dimensioni i prezzi salgono di parecchio.

Una volta individuato l’host bisogna procedere alla scelta del sistema operativo: Linux o Windows.

La tipologia del sito:

Abbiamo classificato i siti web in tre grandi tipologie:

  • Vetrina;
  • Dinamico;
  • E-commerce.

Ciascuno dei tre risponde ad esigenze diverse.

Un sito vetrina si compone principalmente di una o poche pagine ed ha come scopo quello di avere visibilità su internet. E’ un sito essenzialmente statico che non muta nel tempo. Ovviamente prevede dei costi ridotti in quanto la mole di lavoro necessaria è abbastanza ridotta.

Un sito web dinamico che ha al suo interno un blog oppure un portfolio di lavori realizzati è un sito che si rinnova giorno per giorno. La sua preparazione richiede tempi di progettazione maggiori.

Un sito ecommerce  si caratterizza per l’aggiornamento continuo dei prodotti. Nella sua realizzazione bisogna predisporre la gestione dei pagamenti e delle spedizioni, la necessità di avere un magazzino,  etc.

In queste due ultime tipologie, per il calcolo del costo di un sito web, è necessario considerare anche la formazione di coloro che poi andranno ad amministrare il sito e la predisposizione di guide personalizzate e dettagliate.

Costo di eventuali licenze:

Nella realizzazione di un sito, specialmente quelli dinamici ed e-commerce, potrebbe essere necessario utilizzare di moduli o plugin di terze parti.

Noi tendiamo a privilegiare quelli gratuiti, ma ciò non sempre è possibile. Ci sono software house specializzate nella produzione di questi moduli il cui costo può variare da pochi euro a centinaia di euro.

Materiale fornito e costo di un sito web

Veniamo alle dolenti note.

Una delle maggiori difficoltà che si incontrano nella realizzazione di un sito web è la scarsa collaborazione del cliente nel fornire il materiale.

Spesso ci capita di ricevere materiale incompleto, foto con definizione e dimensione non adeguate, che comportano un forte aggravio di tempi. Il cliente che fornisce materiale testuale ben scritto e di lunghezza adeguata da una grossa mono a colui che il sito lo progetta e realizza.

Questo, ovviamente comporta una importante riduzione dei costi. Lo stesso avviene per le immagini che devono essere inserite nel sito.

Maggiore è la collaborazione attiva del cliente nel rispetto di regole prestabilite e migliori saranno i risultati con costi nettamente inferiori.

Obiettivi del sito web.

L’obiettivo di un sito è molto importante perché a seconda di cosa si vuole raggiungere, variano i tempi ed i modi di realizzazione del sito.

Un sito web vetrina che ha come unico scopo quello di essere visibile a persone informate della sua esistenza prevede tempi di realizzazione più bassi. Un sito che vule essere trovato su google richiede tempi e competenze maggiori.

Ricerca di parole chiave e nicchie di mercato, ottimizzazione SEO, strategie da seguire, formazione..

Tutte le voci, ad esclusione delle prime due (scelta del dominio e dell’host) incidono sui tempi di progettazione e lavorazione. Minori saranno i tempi e generalmente minori saranno i costi.

Abbiamo provato a standardizzare alcuni processi ed in parte ci siamo riusciti in modo da poter fornire al cliente un sito web di qualità con costi bassi.

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit